Passa ai contenuti principali

Borgo medievale in polistirene, 5° parte

La realizzazione del borgo medievale continua.
Ora è il turno della casa a graticcio, le abitazioni medievali tipiche del nord-europa.
Per cominciare ho preparato, come al solito, un progetto di massima con le relative misure, tanto per avere un' idea dell'ingombro della casa:


Ho cominciato ritagliando i muri del primo piano e le relative aperture per porta e finestra, ho assottigliato il polistirene da 2 cm, di mezzo cm. circa, utilizzando il thermocutter, in quanto il secondo piano dovrà sporgere leggermente ai lati rispetto al primo:


Dopo aver assemblato i muri del primo piano ho incollato le finte travi di sostegno in legno.
Per simulare il legno ho utilizzato ancora il polistirene tagliato a listelli, di circa 8 x 8 mm.



Per simulare la texture del legno ho inciso con la punta di un compasso delle righe longitudinali che richiamano la venatura del legno.

Poi ho iniziato a costruire il piano superiore, ritagliando prima le facciate anteriore e posteriore:



E poi quelle laterali, realizzando anche le aperture delle finestre:


Infine ho incollato e assemblato il tutto:



Quando il tutto è asciugato per bene, ho incollato il piano superiore a quello sottostante:



A questo punto ho proseguito incollando le finte travi che formano il graticcio, utilizzando ancora delle striscioline di polistirene larghe 7 mm. e spesse 2:




Poi ho realizzato la porta e le finestre:



Per le finestre ho utilizzato del cartoncino, incollandoci sopra del listelli di legno 5 x 2 mm. per il telaio esterno,  e 3 x 1 mm. per quello interno. Per la porta invece ho usato ancora del polistirene, tranne che per le traverse della porta:


( Non fate caso al colore nero dello sfondo porta, ho fatto una prova per testare il colore acrilico sul polistirene. Alla fine tutto dovrà essere ridipinto)


Commenti

  1. Eccellente lavoro. Continua così! :)

    RispondiElimina
  2. Grazie per l'incoraggiamento! I complimenti fanno sempre piacere....
    Ciao e Buon Natale!

    RispondiElimina
  3. ciao
    complimenti per tutto.
    sto prendendo spunto da questo tuo lavoro per realizzare la mia prima casetta medievale.
    ma posso chiederti dove si trovano questi materiali ? non credo che li troverò da bricofer vero ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Joker. Grazie per i complimenti.
      Riguardo ai materiali, se intendi il polistirene, lo puoi trovare anche al bricofer che hai citato tu. Io lo trovo nei vari Brico della mia zona, tra i materiali edili da coibentazione.

      Elimina
    2. grazie
      i listelli invece immagino in un negozio di modellismo

      Elimina
    3. Si, i listelli li trovi più facilmente nei negozi di modellismo, sopratutto quelli specializzati in modellismo Navale. Si trovano un po' di tutti i tipi di legno, dalla balsa al tiglio ed al noce. Per costruire casette io ti consiglio la balsa, oltre ad essere più economica è anche più facile da lavorare, la puoi tagliare semplicemente con un taglierino e si lascia anche incidere leggermente per simulare del legno invecchiato o per esaltare le venature.
      Ciao

      Elimina
  4. Ciao. Una curiosità... ma la scala di riproduzione nella realtà 1:32 (1:50)??? Mi chiedevo quanto sarebbe stata grande la casa nella realtà... Sei un mito!

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

ShadowBox Diorama -Vecchia Porta- Scala 1/24

Costruire delle dime con Google SketchUp

Forse non tutti sanno che, con Google SketchUp è possibile stampare dei disegni  perfettamente in scala 1:1. Cioè, avere dei disegni stampati nelle misure effettive con cui li abbiamo disegnati in SketchUp. Questa possibilità, risulta essere molto utile nel modellismo quando dobbiamo costruire delle dime. Per esempio, supponiamo di voler ritagliare una porta ad arco da un pezzo di polistirene. Sia che si utilizzi il traforo elettrico o il Thermocutter , si ha la necessità di tracciare la sagoma sul pezzo da ritagliare (nel caso si utilizzi il traforo) o sul cartoncino che andremo poi a utilizzare come dima per il taglio con il thermocutter. Nel mio caso, io utilizzo spesso questo metodo per disegnare e stampare le sagome che poi incollerò sul pezzo da ritagliare. Con questo sistema, si evita di dover armeggiare con squadre, compassi e sagome rotonde varie per simulare gli archi. Inoltre, ho la possibilità di salvare e stampare più dime sullo stesso foglio, senza doverle ogni vo

Vecchia porta in stile Veneziano - ShadowBox - Scala 1/24