sabato 27 aprile 2013

L'officina delle Visioni

Ho deciso di inserire ogni tanto qualche Post dedicato al mio Laboratorio e alle attrezzature che utilizzo nel mio hobby.
Penso che questo possa essere di aiuto e fornire qualche informazione in più a chi volesse dotarsi di qualche attrezzo per rendere la lavorazione più precisa e divertente.
In questo mio primo articolo illustrerò solo brevemente il mio "laboratorio" e le attrezzature principali che utilizzo per praticare l'hobby del modellismo.
Quello che si vede nella foto in alto a sinistra è uno scorcio del mio LAB in un periodo di intensa attività creativa, infatti vi regna il Caos più assoluto.
Si, lo so, non sono certo un tipo ordinato...
Mentre qui sulla destra eccolo in un momento di pausa, è si, ogni tanto anch'io cerco di fare un po' d'ordine, per quanto mi è possibile...
Quindi, mi ritengo molto fortunato a poter disporre di un locale da adibire esclusivamente hai miei passatempi e dare libero sfogo a tutto il mio Estro Modellistico.
Mi sono organizzato il mio piccolo "rifugio" nella cantina adiacente al mio box. Il luogo è un po' angusto e leggermente freddino d'inverno, (problema che ho risolto comprando una piccola stufetta elettrica) ma è l'ideale per realizzare   quella parte del lavoro "sporco" e mi permette sopratutto di lasciare il lavoro in qualsiasi momento e poi riprendere esattamente da dove avevo finito, con tutte le mie cose come le avevo lasciate. Questo, almeno per me, e un fattore molto importante. Trovo infatti molto comodo non dover ogni volta organizzarmi un laboratorio portatile in casa da smontare e rimontare, sarebbe una cosa abbastanza snervante. Inoltre, in questo modo posso dedicarmi all'hobby nei ritagli di tempo, anche solo per una mezz'oretta al giorno.




Bene, iniziamo con una carrellata degli atrezzi principali che utilizzo per fare modellismo:


Quello nella foto sopra è il thermocutter della Proxxon, dato che ne miei lavori utilizzo principalmente polistirene, questo è sicuramente l'attrezzo che utilizzo di più.

Continuiamo con il traforo elettrico:


Il traforo è avvitato su di un asse di legno, che a sua volta ho fissato con dei morsetti su di un banchetto morsa. Questo per avere un appoggio più stabile ed evitare che durante il funzionamento il traforo "cammini", visto che produce molte vibrazioni.

Proseguiamo con alcuni attrezzi elettrici della proxxon:


Da sinistra abbiamo: Un incisore a penna con il relativo trasformatore, l'archetto taglia polistirolo, anche questo funziona con l'utilizzo del trasformatore. Infine il minitrapano con i vari utensili.

Concludiamo con una serie di utensili manuali:


Qui abbiamo da sinistra a destra: delle limette, un metro a nastro, dei taglierini, la scatolina con tutto l'occorrente per incidere il polistirene, un calibro, un tronchesino e una pinzetta, delle forbici, altre pinzette, la sega a dorso con la relativa guida, il tappetino da taglio con sopra il set di coltellini con le varie lame di ricambio ed infine dei blocchetti di legno dove ho incollato della carta vetrata di varie grane.

Bene, il rapido sguardo sul mio laboratorio si conclude qui, se avrò la possibilità ed il tempo, in futuro descriverò più dettagliatamente i singoli articoli, sopratutto gli utensili elettrici, con dei post dedicati.

A Presto!                                                          

1 commento:

  1. Per il casino (ti comprendo) non ti devi preoccupare normalissimo per chi fà modellismo preso dalla voglia di proseguire si rimanda sempre e più si accumula casino, poi si mette ordine ma dura poco.
    Per le attrezzature bello e molto funzionale il thermocut.
    Ha!!!! dimenticavo ti ho inserito nei miei preferiti,ciao

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...