sabato 3 dicembre 2016

THE WATERMILL - Andiamo a colorare [2a Parte] -

Passiamo ora alla seconda parte della fase di pittura, quella che riguarda la prima lumeggiatura e le lavature:

Iniziamo dalla lumeggiatura che realizzerò utilizzando la tecnica del DryBrush (pennello asciutto).
Questa tecnica consiste essenzialmente nell'intingere un pennello asciutto nel colore, poi scaricarlo il più possibile su uno straccio, ed eventualmente anche passarlo su un pezzo di scarto in modo da scaricare ulteriormente il colore in eccesso. Infine, si va a passare il colore sul modello con dei movimenti leggeri a "spazzolare". In questo modo, andrò a depositare il colore solo sulle parti in rilievo del modello.
Va detto anche che questa tecnica dà il meglio di se su delle superfici molto irregolari e spigolose, in questo caso un muro in pietra ben texturizzato è l'ideale per essere lumeggiato con questa tecnica...

Iniziamo quindi dalla parte in pietra. I colori che ho utilizzato sono un color osso ed un grigio chiaro azzurrino:









Una volta terminata la parte in pietra, ho iniziato con il terreno aggiungendo un marroncino chiaro tendente al verdino:






Ho proseguito poi con tutte le parti in legno, utilizzando un color ocra molto chiaro ed un marroncino:






Passiamo ora al tetto, dove ho utilizzato due verdini molto chiari:






A questo punto, dopo aver lumeggiato per bene tutte le parti del modello, è giunto il momento di dare una bella "lavata" al tutto.

Questa tecnica consiste essenzialmente nell'utilizzare un colore molto concentrato e anche molto diluito, in modo che "scivoli" maggiormente nelle parti in recesso, andando così a scurire tutte le cavità del modello: come per esempio le fughe tra una pietra e l'altra, ma anche le parti più scavate della pietra stessa, ed anche la cavità tra una tavola di legno e l'altra etc...
Oltre a tutto questo, la lavatura serve anche ha smorzare un po' l'effetto "sparato" e innaturale del DryBrush che ho utilizzato per lumeggiare, rendendo la lumeggiatura più morbida e realistica.

Per preparare la lavatura, io utilizzo del colore concentrato per idropitture e acqua distillata, nel quale aggiungo anche qualche goccia di inchiostro di china.
In questa fase, io preparo una lavatura, diciamo così, un po' "grossolana" e molto diluita, che andrò poi a passare su tutte le parti del modello in modo da creare una prima ombreggiatura generale:

I colori che ho utilizzato sono un nero, un marrone scuro, e delle gocce di china nera e seppia:




Una volta preparata la lavatura, faccio prima delle prove su un pezzo di scarto, per verificare che la lavatura non sia troppo carica di colore o magari troppo diluita. Infine, vado a darla sul modello con un pennello medio grande e con movimenti a picchiettare, dopodiché tampono subito la superficie con uno straccio:





A questo punto continuo con la lavatura su tutte le parti del modello, anche sul legno, la parte interna del graticcio e il tetto...

Infine ecco come si presenta il modello dopo la prima lumeggiatura e ombreggiatura:




Bene, per ora è tutto. Nel prossimo step realizzerò della vegetazione, completerò l'effetto acqua e andrò a dare dei ritocchi finali con lavature e lumeggiature mirate...

8 commenti:

  1. Ottimo,con semplicità riesci a dare un convincente effetto di luci e ombre...sembra semplici e ma occorre esperienze e conoscenza del colore.
    Grazie per la condivisione

    RispondiElimina
  2. Einfach nur super, mir gefällt das was du machst und zeigst, einfach nur
    Top 1+++ :-)

    RispondiElimina
  3. Absolutely lovely and very inspirational. We are many outthere that find your work amazing and your how-to-do-it-pictures are also very pedagogical. Keep up the good work and have a nice Christmas to!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I am very glad you like my WIP, sharing is the engine of our hobby!
      Merry Christmas to you too

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...