Passa ai contenuti principali

La Locanda abbandonata [WIP02 - Costruzione mura primo piano -]

Eccovi qualche aggiornamento sulla costruzione della mia locanda.

In questo Post mi occuperò della costruzione dei muri del primo piano:
Dunque, per prima cosa ho preparato dei muretti della lunghezza di ogni singola parete che compone il primo piano, ho fatto degli incastri per le unioni angolari e poi ho tracciato e ritagliato le aperture per le finestre e la porta:










In uno dei muretti lunghi ho tagliato una spaccatura nel muro che mi servirà per simulare un crollo parziale sul muro del primo piano.

Poi ho provato ad inserire la porta e le finestre per verificare la correttezza dell'apertura:





A questo punto sono andato ad incollare tutti i muri sulla base per costruire il primo piano:









Per adesso è tutto! Nel prossimo post mi occuperò di rifinire l'interno del primo piano e della pavimentazione esterna...

Commenti

  1. Molto belli questi muri del primo piano!
    Una domanda: la locanda potrebbe avere una insegna, hai forse già pensato a come realizzarla e dove posizionarla? Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Alessandro. Si, per l'insegna ci sto pensando, una Locanda deve essere in qualche modo caratterizzata altrimenti diventa un edificio come un'altro. Qualche idea in mente già ce l'ho ma niente di definitivo...

      Elimina
  2. Great job, a realistic and beautiful looking building...and base!

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

ShadowBox Diorama -Vecchia Porta- Scala 1/24

Costruire delle dime con Google SketchUp

Forse non tutti sanno che, con Google SketchUp è possibile stampare dei disegni  perfettamente in scala 1:1. Cioè, avere dei disegni stampati nelle misure effettive con cui li abbiamo disegnati in SketchUp. Questa possibilità, risulta essere molto utile nel modellismo quando dobbiamo costruire delle dime. Per esempio, supponiamo di voler ritagliare una porta ad arco da un pezzo di polistirene. Sia che si utilizzi il traforo elettrico o il Thermocutter , si ha la necessità di tracciare la sagoma sul pezzo da ritagliare (nel caso si utilizzi il traforo) o sul cartoncino che andremo poi a utilizzare come dima per il taglio con il thermocutter. Nel mio caso, io utilizzo spesso questo metodo per disegnare e stampare le sagome che poi incollerò sul pezzo da ritagliare. Con questo sistema, si evita di dover armeggiare con squadre, compassi e sagome rotonde varie per simulare gli archi. Inoltre, ho la possibilità di salvare e stampare più dime sullo stesso foglio, senza doverle ogni vo

Vecchia porta in stile Veneziano - ShadowBox - Scala 1/24