sabato 31 dicembre 2011

Auguri di buon anno!!

Ma eccoci ad un'altra festa da tutti amata e temuta: il Capodanno! C' è gente che si prepara mesi prima, compra il vestito per il veglione..., mutande rosse d'obbligo, e già a settembre ti chiede: "cosa farai il 31?"
Il passaggio tra qualcosa che finisce e qualcosa che inizia è sempre affascinante, da idea di rinnovamento e rinascita, ma da quel passaggio mi sono sempre aspettato qualcosa che non ho mai trovato, e allora anzichè ritrovarsi a mezzanotte e due, con gente ubriaca che ti abbraccia augurandoti qualsiasi cosa..., meglio pochi abbracci dalle persone a cui tieni di più!
Un augurio a tutti voi con una bellissima frase di Schopenauer che dice" La vita e i sogni sono fogli di uno stesso libro, leggerli in ordine è vivere, sfogliarli a caso è sognare......."

venerdì 30 dicembre 2011

Borgo medievale in polistirene, 6° parte

Proseguiamo con la costruzione della casa a graticcio.....
Passiamo ora alla realizzazione del tetto. Per prima cosa ho ritagliato due rettangoli di polistirene da 5 mm. di spessore per formare il sottotetto, lasciandoli sporgere 2 cm. circa dai muri:


Dopo aver applicato il sottotetto ho costruito ed incollato il caminetto:


Per simulare le tegole ho utilizzato del cartoncino abbastanza spesso, (io ho riciclato una scatola che conteneva delle pentole, qualsiasi tipo di contenitore in cartone va bene, purché si riesca a tagliare agevolmente con le forbici) ho ritagliato delle strisce da 1,5 cm di larghezza, poi ho fatto dei tagli verticali a 1 cm di distanza fra loro:



Per dare un aspetto più realistico alle tegole, ho accorciato una tegola si e una no:



Poi ho iniziato ad incollare le striscioline di tegole sul tetto, partendo dal basso verso l'alto, sovrapponendole di 5 mm. circa:



Inoltre le strisce le ho applicate sfalsate tra loro, in modo da avere un andamento irregolare.


Alla fine ecco come si presenta la casetta completata:



domenica 18 dicembre 2011

Borgo medievale in polistirene, 5° parte

La realizzazione del borgo medievale continua.
Ora è il turno della casa a graticcio, le abitazioni medievali tipiche del nord-europa.
Per cominciare ho preparato, come al solito, un progetto di massima con le relative misure, tanto per avere un' idea dell'ingombro della casa:


Ho cominciato ritagliando i muri del primo piano e le relative aperture per porta e finestra, ho assottigliato il polistirene da 2 cm, di mezzo cm. circa, utilizzando il thermocutter, in quanto il secondo piano dovrà sporgere leggermente ai lati rispetto al primo:


Dopo aver assemblato i muri del primo piano ho incollato le finte travi di sostegno in legno.
Per simulare il legno ho utilizzato ancora il polistirene tagliato a listelli, di circa 8 x 8 mm.



Per simulare la texture del legno ho inciso con la punta di un compasso delle righe longitudinali che richiamano la venatura del legno.

Poi ho iniziato a costruire il piano superiore, ritagliando prima le facciate anteriore e posteriore:



E poi quelle laterali, realizzando anche le aperture delle finestre:


Infine ho incollato e assemblato il tutto:



Quando il tutto è asciugato per bene, ho incollato il piano superiore a quello sottostante:



A questo punto ho proseguito incollando le finte travi che formano il graticcio, utilizzando ancora delle striscioline di polistirene larghe 7 mm. e spesse 2:




Poi ho realizzato la porta e le finestre:



Per le finestre ho utilizzato del cartoncino, incollandoci sopra del listelli di legno 5 x 2 mm. per il telaio esterno,  e 3 x 1 mm. per quello interno. Per la porta invece ho usato ancora del polistirene, tranne che per le traverse della porta:


( Non fate caso al colore nero dello sfondo porta, ho fatto una prova per testare il colore acrilico sul polistirene. Alla fine tutto dovrà essere ridipinto)


sabato 3 dicembre 2011

Borgo medievale in polistirene, 4° parte

Breve aggiornamento sulla costruzione del mio borgo medievale:
Dopo aver finito di texturizzare la terrazza, incollare i muretti e la scaletta in pietra, ecco una visione d'insieme del lavoro svolto finora:





domenica 13 novembre 2011

Borgo medievale in polistirene, 3° parte

Passiamo ora alla costruzione della terrazza.




Ho iniziato ritagliando i due muri lunghi, poi ho ritagliato la galleria:



In seguito ho ritagliato i due muri laterali e quello interno alla galleria( formato da 3 pezzi di polistirene della stessa misura) ed infine ho ritagliato il rettangolo della parte più bassa della terrazza:


Poi  ho assemblato il tutto con spilli e colla vinilica:


Ho atteso che il tutto asciugasse, ho proseguito incollando anche la parte rialzata della terrazza e quindi ho levigato per bene tutte le giunture. Prima di incollare i muretti, per facilitare la fase successiva, ho inciso le pietre sul polistirene.


Ecco i muretti della terrazza incollati dopo aver già eseguito la texture interna:


La miniatura che si vede nella foto è una di quelle che si trovano negli ovetti della kinder, è alta 40 mm. e l'ho usata per regolarmi con le proporzioni.
Bene, a questo punto ho iniziato a texturizzare tutta la terrazza con lo stesso metodo usato in precedenza con la torre:




sabato 12 novembre 2011

Borgo medievale in polistirene, 2° parte.

La costruzione del Borgo medievale continua.
Dopo aver finito di costruire la prima parte della torre ho costruito la parte superiore, nell'immagine sotto si vede un esploso eseguito con sketchup con le relative misure:


Ho tagliato tutti i pezzi a misura, dopodiché ho incollato al pavimento i 4 muretti e quindi ho eseguito la texture di pietra ed infine ho incollato i merli, anche quelli dopo averli texturizzati.
Alla fine ho incollato il tutto al resto della torre:


Passiamo ora alla realizzazione dei sostegni per la parte superiore della torre, che daranno una linea più slanciata e abbelliranno il tutto.
Mi sono servito del solito sketchup ed ho disegnato la forma dei sostegni, poi li ho stampati in scala per avere una dima con cui tagliare il polistirene:


Ho incollato il disegno sul polistirene e poi ho ritagliato tutti i sostegni con un traforo elettrico.


 Ho messo 4 sostegni per lato, ecco il risultato finale:


Alla prossima per il seguito del mio borgo medievale.

Continua..........



sabato 5 novembre 2011

Borgo medievale in polistirene

Ciao a tutti!
Inauguro il mio Blog, con questo che sarà il primo di una serie di Post dedicati alla costruzione di modelli Architettonici utilizzando un materiale molto versatile per questo tipo di lavori, ossia:

Il Polistirene.

Si tratta di quei pannelli in polistirene estruso (XPS) che vengono usati in edilizia per coibentare i muri. Si possono trovare facilmente nei centri "fai da te" ad un costo davvero molto accessibile.

Questo materiale si presta ad essere utilizzato come se fosse legno. Quindi si può tagliare, levigare ed incollare con della normale colla vinilica.
Inoltre, il polistirene, grazie alla sua morbidezza e alla capacità di mantenere la forma laddove viene sottoposto a pressione, può anche essere inciso e leggermente modellato. Questa caratteristica lo rende un materiale ideale nel modellismo per costruire edifici con muri in pietra e mattoni. Non a caso è anche il materiale più usato dai Modellisti e Presepisti di tutto il mondo.

Ho deciso quindi di provare a costruire un mio primo modello utilizzando appunto il Polistirene:

Per prima cosa ho realizzato un progetto con sketchup, tanto per avere un' idea di massima delle misure e proporzioni da usare




quelle che vedete sono solo delle bozze che poi in corso d'opera possono subire delle variazioni.

Ho iniziato costruendo la torre, che è formata da 4 pezzi di polistirene da 2 cm. di spessore


In questa foto si vede un esploso dei 4 pezzi che compongono la torre con le relative misure in mm.

Per tagliare il polistirene mi sono servito di un comune taglierino e del thermocutter della proxxon per squadrare e rifinire meglio i pezzi:



Questo attrezzo si è rivelato molto utile per tagliare a misura e squadrare il polistirene,

Comunque la taglierina elettrica a caldo non è indispensabile, si può fare tutto, come dicevo prima, anche con un comune taglierino e una squadra.
Unico accorgimento è quello di usare come guida una tavoletta di legno bella dritta, di almeno 2 cm. di spessore. Tenendo la lama ben appoggiata alla guida si devono fare varie passate, affondando la lama un poco di più ad ogni passata, in modo da non far flettere la lama, così il taglio risulterà netto e perpendicolare. Facendo un po di pratica alla fine si otterranno dei risultati soddisfacenti:











Dopo aver tagliato i pezzi ho praticato i 2 fori per la galleria e la finestra della torre, dopodiché ho assemblato il tutto usando della colla vinilica per legno.


Per tenere fermo il tutto ho usato degli spilli da sartoria, conficcandoli in diagonale per avere una maggiore presa e non far muovere i pezzi fino a quando la colla non abbia fatto presa; con la colla vinilica ci vuole almeno un'ora prima di poter rimuovere gli spilli.

Dopo che la colla ha fatto presa completamente, ho rimosso gli spilli e con della carta vetrata a grana media (90 o 100), incollata su di un pezzetto di legno con del nastro biadesivo, sono andato a rimuovere gli scalini in prossimità delle giunture per mascherarle il più possibile.



A questo punto ho realizzato la texture per simulare pietra e mattoni:


Con un righello ho tracciato a 1 cm. di distanza tra loro delle righe orizzontali per tutto il perimetro della torre, poi delle righe verticali sfalsate tra loro in modo da creare dei mattoncini rettangolari, poi all'interno di ogni rettangolino ho disegnato altre righe un po' a caso cercando di riprodurre più fedelmente possibile un muro di pietra e mattoni.



Finito di disegnare la texture, con un tagliabalsa da modellismo sono andato ad incidere tutte le righe:


Poi con una matita dalla punta tondata con della carta vetra, ho allargato le fessure simulando le fughe tra una pietra e l'altra:


Volendo dare un tocco di realismo in più, ho schiacciato un po' qua e un po' là qualche mattone con una limetta da modellismo di quelle piatte, in modo da farlo rientrare rispetto alla superficie, simulando così qualche pietra spaccata.
E questo è il risultato finale:


Devo dire che realizzare questa texture di pietra e mattoni ha messo a dura prova la mia pazienza modellistica, è un lavoro un pò lungo e noioso. Spero che dia i suoi frutti in fase di colorazione.

Per adesso è tutto, continuate a seguire il blog per aggiornamenti futuri.
Ciao!!
Continua.........
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...